I 6 piatti tipici piemontesi che devi assolutamente provare

5 (100%) 3 votes

L’Italia è ben conosciuta al mondo per il buon cibo e si sa che ogni regione italiana ha un’infinita di piatti tipici. Ricette che si mescolano con la storia del territorio, con le sue coltivazioni o con i collegamenti mercantili che in passato legavano una regione con il resto d’Italia e con altri paesi esteri.

La regione Piemonte vanta infatti, nel suo bagaglio storico, una cucina molto caratteristica. Molti dei prodotti tipi piemontesi affondano le loro radici nella vicinanza con la Francia e con la Provenza, da cui arrivavano con grande facilità ingredienti originali, utili per preparare piatti insoliti per il nostro territorio!

Altri piatti tipici del Piemonte invece sono legati, al riso o ai pregiati vini delle terre piemontesi, che già nei secoli scorsi si cominciarono a mescolare in ricette che poi sono divenute tradizionali. Per concludere, esistono anche piatti dal passato meno popolare e più nobile, legati alle sperimentazioni dei cuochi di casa Savoia.

In questo articolo scopriremo  i 6 piatti tipici piemontesi che rendono la cucina del territorio tra le più apprezzate del nostro Paese e che devi assolutamente provare nel tuo viaggio in Piemonte!

vini piemontesi shop

I 6 piatti tipici del Piemonte

antipasti piemontesiFonduta

E’ uno dei classici piatti della cucina piemontese consiste in una crema di fontina o di toma. Il formaggio, tagliato a cubetti, viene lasciato macerare nel latte fresco per circa 2-3 ore, quindi messo al fuoco e lavorato con un cucchiaio di legno sino a raggiungere la giusta densità. Questo piatto va servito a tavola caldissimo e coperto da fettine di tartufo.

Risotti
primi piatti piemontesiIl risotto è un piatto che costituisce la base di un’alimentazione per una regione come il Piemonte coperta per buona parte da estese risaie. Il punto di partenza è sempre un soffritto di burro e cipolla tritata, in cui il riso viene messo a insaporire per essere poi portato a cottura aggiungendo brodo! Il risotto è un piatto tipico piemontese che può essere abbinato a diversi ingredienti, abbiamo il riso in cagnon preparato con la toma, oppure abbinarlo a pregiati vini come il barolo, oppure prepararlo a “Panissa” termine che definisce due piatti tipici regionali molto diversi: uno ligure (a base di farina di ceci) e uno piemontese (a base di riso, fagioli e salame sotto grasso).

Bagna caôda

bagna caudaÈ il simbolo della cucina piemontese, viene presentato in tavola in recipienti di terracotta molto profonda, tenuto caldo da un fornello (in passato era alimentato con brace e cenere calda). L’origine di questo piatto è antichissima, sebbene possa sembrare, dagli ingredienti, povero e quotidiano, è in realtà un piatto per occasioni speciali, di convivialità. E’un piatto collettivo che serve per riunire, da consumare tutti insieme per celebrare, la storia che il Piemonte sa offrire.

Fu nel Medioevo che i mercanti dell’Astigiano, durante i viaggi che compivano per rifornirsi di sale e acciughe, incontrarono questo straordinario prodotto e lo portarono in patria, e lungo le rotte dei loro commerci che toccavano tutto il territorio di quello che ora è il Piemonte meridionale. Il passaggio nella tradizione italiana comportò naturalmente un adattamento della ricetta provenzale che fu modificata ad esempio con l’aggiunta degli ortaggi.

Tajarinpiatti tipici delle langhe

È uno dei primi piatti tipici piemontesi, nato nel territorio delle Langhe e sono delle sottilissime tagliatelle all’uovo tirate a mano. La ricetta dice che ci vuole un uovo ogni 100 gr. di farina. I Tajarin vanno conditi con sugo d’arrosto oppure semplicemente con burro e salvia.

Brasato al Barolo

Il brasato al Barolo è senza dubbio il secondo piatto a base di carne più gustoso della cucina tipica piemontese. Non poteva quindi mancare in questa lista! Un piatto che  merita ampiamente la nostra attenzione.  secondo piatto della cucina tipica piemontese. In primis, perché come s’intuisce anche dal nome, nella ricetta è presente il Barolo, forse il più famoso tra i vini tipici piemontesi. Secondo perché anche la carne che si utilizza è geograficamente molto riconoscibile: si tratta infatti del Filone, allevato in Piemonte secondo criteri molto particolari.

Non si conosce bene la storia di questo piatto, molto probabilmente ha un’origine ottocentesca. Fu proprio in questo secolo che grazie  all’esperienza e al lavoro di Cavour, il Barolo, crebbe di importanza e iniziò ad essere utilizzato più ampiamente. Oggi il brasato al Barolo è uno dei piatti piemontesi più famosi nel mondo.

Baci di dama

dolci piemonbtesiConcludiamo, come d’obbligo, con il top dei dolci piemontesi. Il Piemonte e in particolar modo Torino vengono definiti la patria del cioccolato e dei suoi preparati con base di nocciola.

Tra tutti i dolci del Piemonte che avremmo potuto proporvi, abbiamo scelto i baci di dama. Questi biscotti nascono a Tortona, dove furono creati circa un secolo e mezzo fa, più o meno al tempo delle lotte risorgimentali. Il loro nome, deriva dalla particolare forma. I baci di dama sono infatti formati da due biscottini friabili tenuti insieme da uno strato di cioccolato fondente disteso al centro. Guardandoli da distante sembrano la boccuccia di una signora pronta a schioccare un bacio, ecco spiegato il nome.

Naturalmente abbiamo analizzato antipasti, primi e secondi piatti tipici della tradizione piemontese e ne abbiamo selezionati solamente sei quelli che ci sembrano più significativi e, quelli che a nostro avviso sono assolutamente da provare durante il tuo viaggio in Piemonte.

Se ritieni che abbiamo dimenticato qualcosa di fondamentale puoi segnalarcelo nei commenti 😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *