Fare rafting in Piemonte, vivi un’avventura adrenalinica

5 (100%) 2 votes

Se ami lo sport e l’avventura, sulle montagne del Piemonte puoi fare qualcosa di diverso ogni giorno dell’anno.

Per questo motivo per gli amanti dello sport all’aria aperta il Piemonte è denominato come la regione con il turismo 4 stagioni!

Oggi vogliamo parlarti del rafting uno degli sport più amati negli ultimi anni!

Tutti i torrenti selvaggi delle piccole valli piemontesi come la Valsesia, la Val di Susa, la Valgrana e la Val d’Ossola sono l’habitat ideale degli appassionati di rafting e delle emozioni forti dell’acqua, dove anche chi è alle prime armi trova scuola e centri specializzati per imparare e per affrontare in sicurezza questa avventura adrenalinica!

Che cos’è il rafting?

Sicuramente vi sarà capitato  nelle vostre gite tra le montagne piemontesi di vedere gruppi di persone a bordo di grandi gommoni, scendere lungo i fiumi scoprendo paesaggi incontaminati delle valli alpine. Il rafting è un modo un po’ diverso ed adrenalinico per scoprire le montagne del Piemonte e le sue valli durante le belle stagioni.In realtà il rafting è nato come attività ludica ma grazie al grande seguito che ha avuto si è trasformato in una vera e propria disciplina sportiva, con tanto di federazione italiana che organizza gare a livello nazionale.

Il rafting in Piemonte è quindi una discesa di fiumi e torrenti che regala adrenalina e permette di godersi appieno la natura.

Il suo nome deriva dall’inglese “to raft”, che in Italiano significa letteralmente navigare su una zattera. Per fare rafting si utilizza  un canotto, la sua peculiarità risiede nei materiali che sono molto resistenti e auto-svuotanti proprio per consentire alla struttura di non affondare nelle impetuose acque dei torrenti.

Per scendere i fiumi  piemontesi, sul gommone,  prendono posto i vogatori, che solitamente compongono un equipaggio di 6 o 7 persone, chiamati a dirigere il “raft” tra le rapide attraverso le pagaie. Seppur fare rafting sia molto divertente, navigare in mezzo a torrenti molto agitati non è uno scherzo e per questo motivo è bene dotarsi di un equipaggiamento adeguato, per questo sport sono necessari; un casco e una corda da lancio per il recupero di coloro che finiscono in acqua è soprattutto avere un giubbotto salvagente e una muta acquatica in neoprene.

Naturalmente per chi si avventura nel rafting in Piemonte a capo del raft vi è una guida esperta, che coordina le operazioni e accompagna nella discesa i meno esperti.

Dove fare rafting in Piemonte?

rafting torinoSe sei alla ricerca di un weekend originale e divertente da passare in compagnia di vecchi amici, in Piemonte ci sono dei luoghi davvero magici in cui divertirsi facendo rafting!

La Val Pellice con il fiume che le dà il nome ed i suoi affluenti, offre numerose possibilità per fare rafting vicino a Torino , sempre in questa zona troviamo le cosiddette  “valli olimpiche” che offrono un ampio ventaglio di possibilità: spostandosi in val Chisone e in val Germanasca si trovano altri itinerari di grande interesse. Mentre il tratto del Po da Cardè a Villafranca offre un percorso molto rilassante adatto a tutti e percorribile durante tutto l’anno.

Rafting in Valsesia

E’ uno dei luoghi più frequentati dagli amanti del rafting in Piemonte, infatti il percorso tra Balmuccia e Varallo ha reso famoso il Sesia in tutto il mondo. Si tratta di una sintesi ottimale di tutti gli ingredienti ideali per una vera esperienza di rafting: acqua cristallina, natura incontaminata e rapide emozionanti.

In questo tratto di fiume Sesia, il letto è piuttosto largo e presenta le condizioni ideali per fare rafting quando l’acqua, tra primavera e la prima parte dell’estate, è abbondante grazie al disgelo e alle piogge che in Piemonte in questo periodo non mancano.

La discesa inizia dalla famosissima rapida di Balmuccia, in un tratto di fiume  tranquillo e molto suggestivo, che permette all’equipaggio di affiatarsi testando tutte le manovre spiegate precedentemente dal corso tenuto dalla guida. L’esperienza è un’entusiasmante cavalcata di 10 km tra le onde, in un susseguirsi di rapide adrenaliniche  e mozzafiato che richiedono concentrazione  e forti pagaiate, che però sono sempre intervallate a momenti tranquilli, in laghetti e tratti di acqua calma che permettono di rilassarsi, fare tuffi e godere la bellezza del paesaggio.

Perchè devi provare a fare rafting in Piemonte almeno una volta nella vita?

Il fiume è senza dubbio un ambiente carico di fascino, il privilegio di andare in canoa o rafting è quello di poter vivere il fiume da dentro e questo permette di entrare in un’ atmosfera carica di magia dove “il conosciuto diventa ignoto e meraviglioso”. Pagaiando dentro un fiume si ha la sensazione di calarsi in luoghi remoti e senza tempo. Osservando e toccando l’ecosistema fluviale ci si rende conto che è una “dimensione di confine” tra terra e acqua, un luogo di biodiversità meraviglioso e delicato in continua trasformazione che vissuto appieno per conoscerlo e rispettarlo. Ogni angolo sorprende per i suoi giochi di luci, forme e colori, in un’atmosfera di avventura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *