Gita al lago delle fate a Macugnaga ai piedi del Monte Rosa

5 (100%) 1 vote

Macugnaga è un luogo meraviglioso  è una località splendida per trascorrere una vacanza sia d’estate, quando si possono fare camminate di tutti i livelli di difficoltà, sia d’inverno, quando si possono praticare tutti gli sport e riscaldarsi con una cioccolata calda all’imbrunire. In ogni caso una gita in questo luogo incantevole del Piemonte non mancherà di regalare momenti di relax e cornici dai colori indimenticabili.

Arrivare in Valle Anzasca, e precisamente a Macugnaga, significa trovarsi ai piedi della parete orientale del Monte Rosaa circa 1327 mt. e poter godere dei riflessi rosati che il massiccio è in grado di regalare in alcuni momenti della giornata.

Lago delle fate Macugnaga storia

Il lago delle fate si trova nella Valle di Quarazza, a tre minuti da Macugnaga,  ed è un bacino artificiale che è stato creato quando venne costruita la diga adiacente. Questo è il luogo per godersi il panorama mozzafiato del Monte Rosa che si specchia sulla sua superficie.

Il cammino che vi porterà allo specchio d’acqua è molto agevole, quindi non vi preoccupate di farlo con anziani e bambini. Durante la stagione estiva arriverete facilmente a destinazione mentre d’inverno vi consigliamo di prestare attenzione al ghiaccio che troverete sul percorso.

Al Lago delle Fate c’è anche un’antica leggenda che gli abitanti del luogo amano raccontare.

Attorno al laghetto i visitatori vedranno alcune sculture di legno che rappresentano dei nani. Si dice che piccoli ometti ( i Gut Viarghini ) raccolgano delle pietre nelle viscere della Terra mentre le fate, al chiaro di luna, passeggiano sull’acqua. Quando gli gnomi sentono arrivare le persone si immobilizzano diventando come statue.

Ma non finisce qui. Nei pressi del lago si trova un’antica miniera abbandonata, la Miniera della Guia, che secondo gli abitanti della zona in realtà non sarebbe del tutto abbandonata: ci lavorerebbero ancora gli gnomi che cercano oro per portarlo al lago dove viene consegnato nelle mani delle fate in cambio di marmellata di more e mirtilli di cui sono particolarmente ghiotti. Le fatericamano i loro abiti con l’oro degli gnomi e, con gli avanzi, creano la polvere magica che serve per farle volare.

Il Lago delle Fate non è un lago naturale, bensì un bacino artificiale formato quando venne fatto lo sbarramento del torrente Quarazza per produrre energia elettrica. Non si può fare il bagno, ma le storie che si raccontano in proposito sono sufficienti per far sognare grandi e piccini.

La cascata della Pissa

Proseguendo il vostro cammino, tenendo il sentiero che si inerpica sulla destra, costeggerete il torrente Quarazza, che vi porterà all’Alpe La Pissa. Qui fra larici, pozze d’acqua e piccole cascate vi troverete davanti ad uno spettacolo naturale  meraviglioso: una cascata a strapiombo che scroscia dalla montagna.

Da qui potrete osservare la natura nel suo potente splendore!

Il lago delle fate  e la cascata della Pissa sono solo alcune delle meraviglie che troverete fra queste valli a Macugnaga.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *