Guida al quadrilatero di Torino, tra storia e movida notturna

5 (100%) 4 votes

A Torino si definisce con il nome  quadrilatero romano, l’insieme di case, edifici e locali notturni che si trovano nella porzione di città dove un tempo sorgeva proprio l’antico insediamento romano. Geograficamente possiamo delimitarlo tra le Porte Palatine, via Garibaldi e Corso Siccardi.

Fino a qualche decennio fa questa zona della città veniva menzionata come una delle zone più degradate di Torino, poi, nel corso degli anni, un’importante opera di riqualifica ambientale e sociale ha finito col trasformarla in quella che è oggi, e cioè una zona vivace e suggestiva della città capoluogo del Piemonte.

Le piccole vie che compongono il quadrilatero romano di Torino sono piene di locali notturni con caratteristici dehors , ristoranti con uno spazio esterno dove è possibile consumare un pasto veloce e a poco prezzo, negozi di ogni genere ed antichi palazzi splendidamente ristrutturati. Di notte il Quadrilatero di Torino ha assunto un ruolo ormai predominante sulla vita dei torinesi, diventando uno degli epicentri assoluti della movida dei giovani e meno giovani. Scorrendo i numerosi locali presenti c’è solo l’imbarazzo della scelta, tra tipiche trattorie con cucina piemontese dove cenare e frequentatissimi pub dove fermarsi a bere qualcosa fino a tarda notte.

Quali sono le zone simbolo che fanno parte del quadrilatero Torino?

Un gruppo di vie strette lastricate composto dalle via Santa Teresa, via della Consolata, corso Regina e via xx Settembre, erano nell’antichità il castrum dell’antica romana Augusta Taurinorum!

Piazza della Consolata

Da piazza Emanuele Filiberto restaurata recentemente come del resto tutto il quadrilatero di Torino si trova la piazza dove sorge l’omonimo Santuario opera di stile barocco di Guarino Guarini e Filippo Juvarra!

In faccia al Santuario è possibile concedersi una piacevole sosta allo storico caffè Al Bicerin, un luogo storico dove in passato è nata la celebre bevanda al cioccolato appunto chiamata il Bicerin!

Piazza Savoia

E’una delle piazze simbolo di Torino dominata dal grande obelisco al centro, che ricorda la legge Siccardi di fine 1850, con la quale veniva abolito il tribunale ecclesiastico.

Piazzetta corpus domini

Nel Medioevo la piazza della attuale Basilica Corpus Domini, dove si teneva il mercato del grano, fu scenario del miracolo del Santissimo Sacramento: si racconta che, il 6 giugno 1453, nel mercato arrivò un tabernacolo d’argento, rubato ad Exilles; il tabernacolo conteneva una ostia consacrata che, caduta dal resto della refurtiva, ascese al cielo davanti agli occhi increduli della gente.

Oggi questa piazza è simbolo di un’originale intervento urbanistico dal nome di Piercing, un anello d’acciaio attaccato allo spigolo all’ultimo piano di un palazzo del Settecento realizzato dallo studio di architettura Cilostraat!

Piazza IV Marzo

E’ la zona più antica della città di Torino tra le vie in mezzo a case medievali con facciate in mattoni e finestre ogivali, troviamo questa storica piazzatte che un tempo comprendeva le vie dei nomi dei mestieri(dei panieri, dei pellicciai, dei cappellai, dei calzolai, ecc)

Piazza di San Giovanni e Cattedrale di San Giovanni (Duomo)

Monumento a Torino dedicato a San Giovanni Battista , il duomo che possiamo ammirare è l’unico esempio di architettura sacra rinascimentale a Torino!

Teatro Romano

In età romana il teatro era l’edificio che più di ogni altro apparteneva alla dotazione di base: era di fatto uno dei componenti monumentali che definivano lo status di “città”

A Torino il teatro romano è un elemento ancora oggi caratterizzante del centro storico della città, inglobato e integrato nella costruzione dell’ala più recente di Palazzo Reale e ancora oggi strettamente legato ai resti delle mura romane.

Porta Palatina

In piazza Cesare Augusta troviamo uno dei monumenti più celebri di Torino dell’era Augusta Tautinorum fondata dai romani nel 28 a.C

Era la porta di accesso alla zona nord dell’antica città di Romana, l’antica “Porta principale Sinistra” caratterizzata con il suo nome medievale “Portae Palatii”.

Porta Palazzo

Questa zona è il cuore del mercato di Torino ogni mattina centinaia di bancarelle dai colori vivaci la animano.

Borgo Dora e il Balon

Questa parte del Quadrilatero di Torino che è stato da poco restaurato e riqualificato è stato in passato l’insediamento produttivo più importante della città. Lungo il canale denominato dei “Mulini” in passato vi erano le sedi di molti opifici.  Oggi ogni secondo week end del mese in questa zona lungo al Via Borgo Dora ha sede il Grand Balòn, un grande mercato di antiquariato all’aperto, metà di collezionisti e curiosi che arrivano da tutto il Piemonte!

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *