Novara

5 (100%) 1 vote

Novara è la seconda città per grandezza tra i capoluoghi piemontesi. Molto spesso Novara viene evitata dai viaggiatori perchè la vedono come una cittadina industriale dallo scarso interesse turistico, tuttavia il centro storico è ricco di cose da vedere in questa pagina vi mostrerò le attrazioni principali che non dovete assolutamente perdere.

Innanzitutto partiamo col dire che Novara è una ricca città del nord, che sa offrire molto sia nella cultura che nella cucina. Molte sono le attrattive monumentali e quelle storiche, tanti gli spazi verdi e le gite da fare nei dintorni.

La città di Novara va visitata per i suoi grandi castelli e fortezze, per le bellezze del centro storico e per la natura circostante. Il nostro consiglio è di visitarla nella stagione primaverile perchè gode di un clima mite e adatto per gite e simpatici eventi per tutta la famiglia.

La storia di Novara

Cosa c’e’ da vedere a NovaraLa città ebbe origini antichissime, tanto che quando si formò nella sua totalità, Roma non esisteva ancora.  Inizialmente Novara non era un centro cittadino ben definito ma costituiva l’insieme delle popolazioni che abitavano i laghi vicini o le pianure circostanti. Riguardo alle origini della città vi sono due ipotesi differenti: secondo Catone furono fondatori i Levi, una tribù ligure stanziatasi tra il Sesia e il Ticino, secondo Plinio i Galli Vertocomacori. La storia ci dice comunque che Novara venne edificata in un primo tempo dai Liguri e, dopo essere stata distrutta dai Galli di Belloveso, fu ricostruita dai Vertocomacori, popolazione gallica proveniente dalla Provenza. Così le caratteristiche celtiche prevalsero su quelle liguri e il nome stesso di Novara può derivare da due termini gallici: ar, che significa “sopra” e var, “acqua”. In effetti la città si trova in una posizione elevata rispetto ai luoghi circostanti ed è vicina a fiumi e torrenti.Intorno al 187 a.C., i Romani, soggiogati gli Etruschi e gli altri popoli dell’Italia meridionale, fecero in modo che Novara diventasse una colonia. Il dominio romano è testimoniato da monumenti e da marmi con iscrizioni di quel periodo, conservatisi sino ad oggi. Tali reperti artistici fanno riferimento all’esistenza di edifici sacri e profani, di magistrature, collegi e personaggi illustri, consentendo di ricostruire aspetti della vita del tempo. 

Cosa c’e’ da vedere a Novara?

Il simbolo incontrastato della città è la Basilica di San Gaudenzio, santo patrono della città di Novara. La sua cupola è l’elemento più visibile della città da lontano, che con la sua cupola alta 121 metri, si erge su tutta la città, spuntando improvvisamente tra un palazzo e l’altro. E’ possibile visitare la Cupola e ammirare Novara dall’alto per maggiori informazioni visita il sito ufficiale.

Un altro importante luogo di culto da non perdere nella tua gita a Novara è il Duomo di Santa Maria, un complesso monumentale di grandi proporzioni ultimato a metà del XIX secolo, sopra le ceneri di altri antichi templi. Sia esternamente che all’interno, il complesso mostra una serie di possenti colonne doriche che all’entrata sorreggono il frontone neoclassico. Una struttura interessante alle spalle del Duomo è il chiostro, molto importante poiché al suo interno sono conservati reperti di arte paleocristiana di grande valore. I monumenti fin qui menzionati sono opera del grande restauro del centro storico di Novara avvenuto nel XIX secolo ad opera dell’architetto Alessandro Antonelli.

Il Battistero del Duomo di Santa Maria è invece un esempio di arte paleocristiana e oggi è tra i più antichi di tutta la regione. Al suo interno il visitatore noterà una fonte battesimale di epoca romana e svariati cicli di affreschi romanici di elevato valore. Tra le più pregevoli architetture antiche di Novara una menzione d’onore va al Broletto, che si compone di quattro diverse residenze medievale situate a poca distanza dal Duomo. Da piazza della repubblica si accede al cortile intorno al quale sono disposte le abitazioni composte da scalinate, portici e loggiati e vari elementi di architettura gotica.

Altra attrazione imperdibile da visitare a Novara è il Castello Sforzesco Visconteo del XIII secolo. Una fortezza di enormi dimensioni a pianta quadrata e circondata da profondi fossati.

Cosa vedere a Novara e dintorni

dintorni di Novara sono ricchi di itinerari naturali, tra i principali si segnalano la gita presso il Lago Maggiore e il vicino lago d’Orta. Queste zone sono comprese nel più vasto parco fluviale naturale del Ticino. Un’altra escursione interessane è quella verso la riserva delle Baragge.