Un viaggio tra Asia e Africa al Bioparco dello Zoom Torino

5 (100%) 1 vote

Immaginate un’area verde appena fuori da una grande città: alberi, ampi spazi, perfino un laghetto, un luogo dove le famiglie possano trascorrere con i propri bambini giornate di festa.

Questa più o meno è la storia dello Zoom Torino  e il sogno del suo creatore: il viaggio in un bioparco dove gli animali – rigorosamente nati in cattività e non commercializzati – possano vivere in ambienti che ricordino il più possibile le aree naturali dei cinque continenti, senza gabbie e con specie diverse che convivono proprio come accadrebbe in natura.

Zoom di Cumiana a Torino è un’immensa area verde, interamente pedonale, dove potrai seguire un viaggio tra Asia e Africa, alla scoperta di molti posti incantevoli.

Lo Zoo di Torino

Il bioparco Zoom che si trova a Cumiana in provincia di  Torino è un luogo dove è possibile imparare, scoprire e apprezzare la biodiversità e l’importanza della salvaguardia e della conservazione di specie animali protette e in via d’estinzione!

Ma lo zoom Torino non è solo uno zoo infatti si occupa anche di ricerca scientifica e di progetti per la conservazione delle specie animali del pianeta!

Cosa vedere allo Zoom Torino?

zoom cumianaOltre 160.000 mq di bioparco immersivo dove circa 400 animali vivono  liberi, senza gabbie o recinzioni ma unicamente da corsi d’acqua, cespugli o barriere naturali. Lo Zoom è suddiviso per habitat naturali racchiusi in due grandi macro-aree, ovvero Africa e Asia. Infatti grazie a questa divisione tutti gli animali presenti allo zoo sono ospitati all’interno di habitat consoni alle loro esigenze come specie, prorpio come avviene in natura!

Durante la visita allo Zoom Torino potremmo ammirare  spettacoli a partire dal ;

  • Madagascar dei lemuri e delle tartarughe giganti;
  • la Giungla Asiatica dei gibboni e delle tigri;
  • la Fattoria del Baobab con gli asini somali, i dromedari e i buoi dei watussi;
  • l’Anfiteatro di Petra con i suoi maestosi rapaci;
  • il Serengeti con giraffe, zebre, struzzi e tante altre specie, tra cui l’imperdibile Hippo Underwater,
  • il primo speciale acquario all’aperto, in Italia, dove è possibile vedere gli ippopotami nuotare sott’acqua tra 2.000 pesci tropicali coloratissimi;
  • l’area dedicata all’interazione con animali docili, considerati domestici nei luoghi di origine delle specie, come caprette tibetane, pecore comisane e agnellini;
  • lo Yangon che ospita il Panda Rosso;
  • l’habitat di Manakara con le lontre, i boa e i pitoni.

Insomma da Zoom c’è tutto quello che serve per trasformare una giornata a contatto con la natura, in un’esperienza istruttiva e divertente, per adulti e bambini!

La spiaggia con piscina del Parco Zoom Torino

bioparco di torinoDurante il periodo estivo potete abbinare la visita al parco Zoom ad una giornata in piscina. La piscina è circondata da sabbia bianca e al di là di un vetro si vedono nuotare i pinguini, questa sarà un’occasione unica per nuotare insieme a loro. Non dimenticate però di portare le ciabatte, un asciugamano!

Il parco Zoom Torino rimane aperto fino a tarda sera e se acquistate il biglietto del parco comprensivo dell’accesso alla piscina il giorno successivo potete rientrare al parco gratis!

Orari e prezzi dello Zoom Di Torino

Lo Zoom si trova in località Cumiana non lontano da Torino e dispone di un ampio parcheggio gratuito a disposizione dei visitatori.

Per consultare gli orari e i prezzi del Bioparco zoom vi invito a visitare il sito ufficiale.

Cos’altro vedere a Torino oltre al Parco Zoom

Il Parco Zoom non è molto distante da Torino quindi potrebbe essere una buona idea quella di organizzare un weekend in città per visitare lo zoo di Torino e …anche tutto il resto! Il particolare secondo noi merita essere visitato a Torino  il Museo Egizio, la Mole Antonelliana con il suo museo del Cinema.

Se invece oltre a dedicare una giornata alla visita del Parco Zoom Torino avete voglia di esplorare un po’ i dintorni di Torino vi consiglio di non perdere la Reggia di Venaria Reale che ha un grande parco dove si possono fare anche giri in carrozza o…in gondola.

E come dimenticare una visita all’imperdibile  sacra di San Michele!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *